lunedì 29 luglio 2013

Pizza rustica di ricotta



 Ingredienti (per 4 persone):
400 g di pasta di pane
200 g di ricotta fresca
6 filetti d'acciuga sott'olio
200 g di pomodorini ciliegia
4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
40 g di capperi
1 rametto di basilico
1 cucchiaio di farina
sale

Ammorbidite la ricotta, lavorandola con un cucchiaio di legno. Asciugate il filetti d'acciuga dall'olio e tagliateli a pezzetti. Lavate i pomodorini ciliegia, divideteli a metà e svuotateli dei semi, metteteli in una ciotola e salateli leggermente. Lavate asciugate delicatamente anche le foglie di basilico e sciacquate i frutti di cappero.

Lavorate la pasta di pane su un tavolo infarinato, spianatela e stendetela con le mani in una sfoglia di 1/2 cm di spessore; ungete una teglia con un cucchiaio di olio extravergine d'oliva e sistematevi all'interno la pasta spianandola e rinforzandone bene i bordi. Spalmate la superficie di ricotta e distribuitevi, i pomodori. Ungete la pizza con il pennello e infornate per 20 min al massimo calore. Distribuitevi alla fine i capperi, lasciate ancora in forno per 3 min.



Rigatoni alla rapa rossa







La barbabietola rossa ha un colore fantastico, è di un fucksia schocking. E' talmente particolare che mio padre ha pensato fosse un prodotto non naturale. E invece la natura sorprende ogni volta. Nonostante questo colore, il sapore è molto delicato ed ha innumerevoli vitamine e proprietà : sali minerali come ferro, sodio, potassio, calcio, magnesio e iodio, fibre, vitamine B1 B2 B3 B6 C, antiossidanti e chi più ne ha più ne metta. E' davvero un tesoro che non dovrebbe mancare sulle nostre tavole.

Ingredienti per 4 persone:
320 g di rigatoni 
500 g di barbabietola rossa  precotta
80 g di ricotta o di panna
3 cucchiai di olio
1 cipolla
40 ml di acqua circa
sale e pepe

Tagliare a cubetti la barbabietola rossa e tenerne da parte 100 gr, questi ultimi cubetti ci serviranno per decorare il piatto. Affettare molto finemente una cipolla e farla appassire nell'olio. Aggiungere i cubetti di rapa e far insaporire per 5-6 minuti. Frullare in un frullatore (potete usare anche un minipimer) e aggiungete l'acqua e la ricotta, continuate a frullare. Salate e pepate. Insaporite i cubetti di rapa che avete tenuto da parte, nella padella che avete adoperato precedentemente,  e salate anch'essi. Ritrasferite la crema di rapa e ricotta in padella e saltateci la pasta al dente. Guarnite con cubetti di rapa.



venerdì 26 luglio 2013

Crostata di zucchine




Questa crostata di zucchine è un'ottima torta salata  se volete fare un aperitivo. Se avete davvero poco tempo, potete optare per la pasta brisè già pronta. Tagliate a fette o a quadrotti prima di servire. Se volete farne più d'una potrete utilizzare, con successo le melanzane.



Ingredienti:
1 rotolo di pasta brisè già pronto oppure pasta brisè
una zucchina grandissima
olio
sale
pepe


Srotolare la pasta brisè oppure stendetela col mattarello se l'avete preparata voi. Tagliate le zucchine sottilissime e condite con olio, sale e pepe. Foderate di carta da forno una teglia per crostate, sistematevi sopra la pasta brisè e le zucchine tagliate a rondelle e disposte in maniera ordinata e circolare. Cuocete a 200° per  45 minuti. se preparate da voi la pasta brisè  vi consiglio questa ricetta e per renderla più leggera potete anche sostituire il burro con l'olio con le formule riportate in questo post. Potrete anche mettere nell'impasto del lievito istantaneo per impasti salati.



giovedì 25 luglio 2013

Chiffoncake di cozza (cookaround)

















E' davvero una torta delicata e deliziosa allo stesso tempo. Facile da preparare ed è un'alternativa ancora più gustosa al semplice pan di spagna. L'ho utilizzata anche come base della torta californiana (crostata morbida con crema e frutta), in questo caso ho utilizzato metà della dose indicata.
 Qui troverete la ricetta originale, alla quale ho apportato delle modifiche "insignificanti" per facilitare la misurazione.
Cozza ha aggiunto anche degli albumi avanzati dalla preparazione della crema, 100 g, montati a neve. Quindi se preparate la crema e vi avanzano degli albumi, utilizzateli.  Io ho sempre utilizzato questa ricetta come base per il pan di spagna e non per farne un ciambellone. Cozza utilizza la teglia americana  alta da ciambellone, che non va imburrata. 

Ingredienti

300 g di farina 00
300 g di zucchero
6 uova xl
200 ml di acqua
120 ml di olio
1 bustina di lievito paneangeli
8 g di cremor tartaro
1 pizzico di sale
1 bustina di vanillina

Procedimento:

Accendere il forno a 160 °.

Separare i tuorli dagli albumi e montare questi ultimi a neve ben ferma. Riporli, dopo averli montati, in frigo. Uniamo farina, zucchero, lievito, sale e uniamo ancora al centro, facendo un buco e senza amalgamare, olio tuorli e acqua. Con lo sbattitore amalgamiamo gli ingredienti e aggiungiamo gli albumi in maniera delicata dal basso verso l'alto con un mestolo di legno, per non smontarli.

Imburrate una tortiera da 32 cm di diametro.

Cuocere per circa 30 - 35 minuti, fare prova stecchino dopo i trenta.


Per la crema ho usato  dose doppia di questa ricetta .

Ho fatto la bagna semplicemente con acqua, zucchero e succo di amarene.


Attorno ho decorato con pasta sfoglia, cotta e poi sbriciolata.

Potete utilizzare questa ricetta per farne un ciambellone.
Per la farina anziché 300 g potete sostituire con 220 g di farina 00 e 80 g di amido di frumento.