mercoledì 7 dicembre 2016

Cake pops







 I cake pops sono morbida scioglievolezza. Peccato di gola. Uno tira l'altro. Tanti modi per descrivere questi ottimi cioccolatini. E' possibile anche preparare i cake pops in versione vegan, utilizzando questa ricetta senza usare le pere per creare la nostra torta base.

Se volete la ricetta classica potete usare una ricetta al microonde e teglia da 26 cm
 Ingredienti:
una torta al cioccolato

Per la copertura
250 g di cioccolato fondente
250 g di cioccolato al latte
100 g di cioccolato bianco
granella di nocciole
granella di cioccolato

pirottini di carta colorati

Per le palline di torta
nutella (tre cucchiai)
strega 1 tazzina
tre cucchiai di latte

Spezzettate la torta al cioccolato che avete preparato  utilizzando questa ricetta veloce al microonde e miscelatela con la nutella, la strega e il latte tanto quanto è necessario a formare un composto morbido ma sodo. Formate quindi delle palline di impasto e adagiatele su una pirofila. Nel frattempo sciogliete a bagno maria il cioccolato con cui preferite coprire le vostre cake pops. Io le ho fatte di tre gusti differenti: cioccolato fondente, al latte e cioccolato bianco. Con il cioccolato bianco ho fatto anche delle striscette di decorazione.  Ho fatto raffreddare in frigo e gustato.





martedì 30 agosto 2016

Cannoli alla crema



E' molto facile e veloce preparare i cannoli alla crema, per cui se volete preparare una cena, potete pensare proprio ai cannoli alla crema come dessert a fine pasto.
Occorre davvero pochissimo tempo, giusto il tempo necessario a preparare la crema e arrotolare le nostre striscette di pasta sfoglia attorno alle  formine per cannoli et voilà in forno, il gioco è fatto.

venerdì 26 agosto 2016

Pasta frolla allo strutto e pasticcini

Quella che propongo è una ricetta  per preparare un'ottima pasta frolla, che è molto versatile. La pasta frolla allo strutto, mantiene un sapore neutro e una fragranza unica, non si indurisce come avviene per quella al burro ed è molto leggera. Adattissima alla preparazione del pasticciotto leccese e lo è altrettanto per altre preparazioni come i cookie, pasticcini con marmellata, crostatine con crema.


giovedì 28 aprile 2016

Filetto alla Wellington




Ingredienti:
filetto
prosciutto crudo di Parma
funghi porcini
uno spicchio d'aglio
prezzemolo
olio extravergine d'oliva
un rotolo di pasta sfoglia
sale


Non so precisamente le dosi di questa ricetta, però come sapete, questo in cucina non è un problema. Lo sarebbe, indubbiamente in pasticceria, dove le misure son un "must" irrinunciabile. Rubata da Gordon Ramsey che l'ha suggerita ad un ristorante in crisi in "cucine da incubo". Con molto piacere ho scoperto che Gordon usa il prosciutto di Parma 







giovedì 14 aprile 2016

Gamberi al curry


Questa è sicuramente una ricetta esotica, l'ho presa dalla raccolta de il mattino. Provatela!

Ingredienti: dose per 4 persone
Un ananas da 1 kg
 250 g di gamberi
200 g di petto di pollo
160 g di riso
150 g di panna liquida
50 g di Cognac
20 g di cipolla
scalogno
prezzemolo
curry
farina bianca
 350 ml di brodo
olio d'oliva
sale e pepe

Sgusciate i gamberi, lavateli e asciugateli. Portate a bollore il brodo. tritate finemente la cipolla e fatela appassire in 3 cucchiai di olio scaldato in una pirofila; unitevi il riso, mescolate e poi irrorate con il brodo bollente a passate in forno a 180° per 16 minuti. dividete a metà per il lungo l'ananas, poi scavate i mezzi frutti, estraendo la polpa e badando a non intaccare la scorza.Tenete da parte la polpa di mezza ananas per altre preparazioni. Eliminate la parte centrale più dura e tagliate la polpa a dadini. asciugate perfettamente la carta da cucina all'interno dei gusci di ananas. Togliete il riso dal forno versatelo nei due contenitori d'ananas. Scaldate in una padella 4 cucchiai di olio a appassitevi lo scalogno tritato finemente. Infarinate leggermente i gamberi e poi fateli insaporire in padella per 5 minuti. tagliate a dadini il pollo e unitelo ai gamberi, lasciando insaporire a fuoco vivace. Aggiungete un cucchiaio di curry, irrorate con il Cognac, lasciandolo evaporare a fiamma viva. unite i dadini di ananas, bagnate con la panna, salate, pepate e lasciate scaldare il tutto per 3 o 4 minuti.
Ponete i 2 mezzi di ananas su piatti adeguati; versate sul riso i gamberi con tutto il loro intingolo; cospargete con foglioline di prezzemolo, mondate, lavate, sgocciolate e tritate finemente, quindi servite

Spiedini di gamberi e zucchine

Ingredienti: dose per sei persone

30 code di gamberi, circa 500 g
300 g di zucchine
4 fette di pancarrè
aglio
prezzemolo
 olio d'oliva
sale
pepe.

Sgusciate le code di gamberi: praticate un'incisione per il lungo, aprite il guscio a libro e, quindi, estraete la polpa. Spuntate, lavate e sgocciolate accuratamente le zucchine poi, con l'apposita mandolina, tagliatele per il lungo, ricavandone delle sottili fettine (30 in tutto): raccoglietele in una ciotola adeguata e tenetele da parte.
Passate le fette di pancarré al tritatutto elettrico, raccogliendo il ricavato in un piatto. mescolate con uno spicchio d'aglio tritato con una manciata di foglioline di prezzemolo, mondate. Insaporite il composto con un filo d'olio, sale e pepe.
Avvolgete ciascuna coda di gambero in una fetta di zucchina. Otterrete 30 rotolini che infilzerete , 5 per volta, in sei stecchini: così preparati, potete anche tenerli per qualche ora in frigorifero coperti con pellicola trasparente. passate ogni spiedino nel composto di pane arrotolandovelo; fatelo aderire così che ciascuno spiedino risulti il più possibile ricoperto e quindi aromatizzato.
ponete sul fuoco una griglia e non appena sarà rovente sistematevi gli spiedini. Cuoceteli per 10 minuti.

Polpo alla luciana

Tipica pietanza campana, il piatto prevede una preparazione esclusivamente con i polpetielli veraci. I polpi veraci hanno due file parallele di ventose sui tentacoli e la sacca maculata di marrone con leggere sfumature di color rosa.


Ingredienti per 4 persone

1 polpo di circa 1 kg 
(in questo caso ho utilizzato dei polipetti)
200 g di pomodori maturi
6 cucchiai di olio evo
2 spicchi d'aglio
1 ciuffo di prezzemolo
sale
pepe


Lavate e pulite il polpo, togliendo gli occhi, i beccucci, l'interno della testa e le cartilagini e lasciatelo intero. Sciacquate i pomodori, spellateli e strizzateli, quindi eliminate i semi e tagliateli a pezzetti. Sistemate il polpo intero in un tegame di terracotta con l'olio e i pomodori e l'aglio, chiudetelo con un foglio di carta dall'alluminio e il coperchio. Fate cuocere a fuoco non molto vivace per circa 1 ora smuovendo ogni tanto il tegame di terracotta per evitare che il sugo si attacchi sul fondo. Scoperchiate il tegame e togliete il foglio d'alluminio aggiungendo sale e pepe, tagliate il polpo a pezzi piccoli.Spolverizzate con il prezzemolo tagliato finemente.

Ovis molis , lingue di gatto e amaretti morbidi

Ovis molis
farina bianca 200 g
burro 200 g
fecola 100 g
zucchero a velo 100 g
5 tuorli sodi
confettura di albicocche
vanillina, sale

Preparate la pasta frolla con la farina, la fecola, lo zucchero, la vanillina, i tuorli sodi e il sale. Unite il burro, lavorare velocemente e lasciate riposare. Formate quindi delle palline, segnate al loro centro un incavo e riempitelo di marmellata. Infornate su placca imburrata e infarinata a 185 ° per 15 '.





Lingue di gatto
farina bianca 100 g
burro 100 g
zucchero a velo 100 g
un albume
zucchero semolato


lavorate il burro sciolto con lo zucchero a velo. unite la farina, un po' di sale, l'albume montato. deponete a bastoncini o a mucchietti sulla placca imburrata e infarinata e cuocete a 200° per circa 5 o 6 minuti.



Amaretti morbidi
mandorle pelate 250 g
zucchero semolato 250 g
albume
essenza di mandorle amare
panna fresca, un cucchiaio

Macinate le mandorle con lo zucchero, unite l'essenza, l'albume e la panna non montati. deponete il composto, formando gli amaretti con un cucchiaio sulla placca leggermente imburrata e infarinata e cuocete a 220 ° per 6/7 '.

Profitteroles al cioccolato

Riempite 36 bignè pronti con circa 400 g di panna montata, leggermente dolcificata con zucchero a velo. Mescolate altri 400 g di panna montata ma non del tutto, con 150 g di cioccolato fuso a bagno maria e 250 g di crema pasticcera.. immergete ad uno ad uno i bignè in questa crema e disponeteli via via a cupola. Guarnite la preparazione con ciuffetti di panna montata. Dose per 12.

Spaghetti alla gricia.


Ingredienti per 4 persone
400 g  di spaghetti
200 g di pancetta affumicata
100 g di pecorino
5 cucchiai di olio extravergine d'oliva
sale
pepe


Grattugiate il pecorino e tenetelo da parte. Eliminate dal pezzo di pancetta la parte di cotenna esterna, quella più spessa, quindi mettete il resto sul tagliere e tagliatelo a listerelle. Portate l'olio a calore elevato, unite la pancetta e fate rosolare per due minuti. Abbassate la fiamma e continuate a far colorire la listerelle fino a a quando saranno diventate croccanti.
Lessate gli spaghetti e prelevate 1 cucchiaio della loro acqua di cottura, quindi scolateli e bagnateveli. versate la pasta nel tegame della pancetta e fate saltare per circa 2 minuti a fiamma vivace mescolando accuratamente. Incorporate il pecorino e il pepe, mescolate per far amalgamare e fate saltare ancora per 2 minuti. servite la pietanza subito in tavola.

Baccalà alla basca.

Ingredienti (per 4 persone)

1 kg di baccalà già ammollato
250 g di pomodori maturi
2 peperoni rossi
2 peperoni gialli
2 spicchi di aglio
6 cucchiai di olio extravergine d'oliva
1 ciuffo di prezzemolo tritato
1 peperoncino piccante
50 g di farina
sale


Lavate e pulite tutti i peperoni eliminando i semi e le coste bianche, quindi tagliateli a falde strette. Sbollentate i pomodori, spellateli, tagliateli a spicchi di media grandezza ed eliminate i semi. Sciacquate e pulite il baccalà, eliminate la pelle e tutte le lische, quindi tagliatelo a fatte e infarinate generosamente.
Rosolate il baccalà nell'olio bollente molto caldo, levatelo dalla padella e fatevi imbiondire l'aglio, quindi aggiungete i peperoni, i pomodori e il peperoncino. Fate cuocere mescolando per altri 15 minuti. unite alle verdure il baccalà fritto, mescolate e continuate la cottura ancora per 10 minuti. salate e spolverizzate con il prezzemolo.

Torta salata di ricotta

Ingredienti:

300 g di farina
100 g di burro
300 g di ricotta romana
200 g di prosciutto cotto
100 g di fontina
4 uova
parmigiano grattugiato
pangrattato
prezzemolo
latte
sale e pepe

Preparate con la farina, 90 g di burro, un pizzico di sale e acqua fredda una pasta perfettamente omogenea; avvolgete in pellicola trasparente e lasciate riposare per 30 minuti in frigo. Imburrate uno stampo rotondo e cospargete uniformemente di pangrattato. tagliare a listarelle il prosciutto e a fettine sottili sia la ricotta che la fontina; tritate un ciuffo di prezzemolo. Dividete la pasta in due pezzi di cui uno più grosso col quale rivestirete il fondo e bordi della teglia.. Sbattete le uova  e aggiungetevi la ricotta , il prosciutto, la fontina, salata e pepate quanto basta, poi unite quattro cucchiaiate di latte e altrettanto parmigiano, mescolate e quindi versate il composto nello stampo, distribuendolo uniformemente.
Stendete anche il secondo pezzo di pasta  e appoggiatelo sul ripieno, fate combaciare le due sfoglie, sigillando perfettamente i due bordi, formando un cordoncino. decorate a piacere con i ritagli di pasta, pennellate con l'uovo e passate in forno caldo per 40 minuti.

Pasticcini alle mandorle (Petits fours)


mandorle pelate 200 g 
150 g di zucchero a velo
acqua di fiori di arancio, un cucchiaino
5 gocce di essenza di mandorle

Passate a tritatutto elettrico le mandorle pelate insieme ad una cucchiaiata di zucchero semolato. raccogliete lo sfarinato ottenuto in una ciotola, unite un albume e mezzo leggermente battuto ma non montati, lo zucchero a velo, un cucchiaino di fiori di arancio, e l'essenza di mandorle. amalgamate bene, quindi mettete l'impasto in una tasca da pasticciere munita di bocchetta spizzata e fatelo uscire a ciuffetti sulla placca imburrata e coperta di carta da forno. guarnite con ciliegine, pezzi di cedro candito, e mandorle e infornate a 180 ° per 10/15 '. Dose per circa 45 pezzi.

P.s. Se l'impasto è troppo duro, aggiungere ancora un po' di albume, se troppo molle unire ancora mandorle tritate.

Lasagna con vellutata di patate al taleggio

Per la lasagna
400 g di pasta fresca per lasagne
300 g di patate a pasta bianca
300 ml di latte intero
200 g di taleggio
200 g di spinaci
50 g di burro
5-6 champignon
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
1 spicchio d'aglio
3 cucchiai di parmigiano
prezzemolo
noce moscata
sale
pepe.

Procedimento.
Bollite le patate partendo da acqua fredda salata, scolatele appena al dente, pelatele e schiacciatele in una terrina.
Pelate i funghi, tagliateli a lamelle e trifolateli con uno spicchio d'aglio, l'olio, il sale, il pepe, e il prezzemolo tritato. saltate anche gli spinaci con sale e noce moscata