martedì 16 maggio 2017

Crostata vegana di Montersino





Questa ricetta è davvero buonissima e leggera. L'impasto è veloce, vi occorreranno davvero pochi minuti per fare questa crostata vegana. La ricetta originale (del maestro pasticciere Montersino) prevede in realtà farina di farro e olio extravergine, invece io ho usato tutta farina 00 e tutto olio di semi. In realtà a me piace molto anche la versione con la farina di farro, che fa meno male. Per quanto riguarda l'olio extra vergine, di solito non lo uso nei dolci perché il sapore è molto predominante.

Come vi accennavo, vi sbalordirete perché il tempo di preparazione occorrente per fare questa crostata vegana è davvero pochissimo, tuttavia ha bisogno di molto riposo perché ne viene fuori un impasto molto morbido che ha bisogno di riposare 3-4 ore in frigo. Inoltre una volta cotta va fatta riposare (non appena fredda) in frigo per una notte. La curcuma serve a colorare un po' la vostra crostata, essendo priva di uova, ha bisogno di un tocco di colore. Il risultato è garantito e  i vostri commensali non si accorgeranno che è vegan!

Ingredienti per una tortiera da 24 -25 cm di diametro
350 g di farina 00
100 ml di olio di semi di girasole
150 g di zucchero semolato
90 ml di acqua
1/2 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
scorza di limone grattugiata
un pizzico di curcuma

Marmellata di albicocche (un barattolo)


Procedimento

  1. In una ciotola riporre l'acqua, l'olio e lo zucchero. 
  2. Mescolare in modo che lo zucchero si sciolga.
  3. Aggiungere la farina e il lievito setacciati, la vanillina e la scorza di limone e un pizzico di curcuma.
  4. Mescolare con un cucchiaio di legno e poi con le mani sul piano da lavoro con una spolverata leggera di farina, otterrete un composto un po' molliccio.
  5. Riponete il composto  in pellicola trasparente nel frigo a rassodare per tre o quattro ore.
  6. Imburrate la teglia,  spolerate di farina il piano di lavoro e stendete la pasta. Foderate la teglia con la pasta, lasciandone un po' per farne delle striscette
  7. Farcite con la marmellata che preferite
  8. Formate le striscette e copritela con le stesse
  9. Infornate a 180 gradi per 25-30 minuti
  10. Cuocetela anche un po' sotto per non rischiare di averla cruda.
  11. Fatela riposare in frigo una notte( non appena si è raffreddata)
p.s. se la fate riposare in frigo una notte oltre al gusto, ne guadagnerà tanto la consistenza, rimanendo compatta senza sbriciolarsi



Nessun commento: